MATRIMONIO PERFETTO? I DIECI CONSIGLI DI GIULIANA PARABIAGO ALL'EVENTO VOGUE SPOSA E MIELE

mercoledì, ottobre 30, 2013

Bouquet tondo o cadente? Abito ampio o stretto? Quanti dubbi e quante aspettative per la sposa che si appresta a scegliere il look per il suo giorno più bello! A volte, però, si sbaglia l'ordine in cui ci si pone le domande o semplicemente ci si ostina a voler mantenere l'idea delle nozze che si è immaginate sin da bambine, senza confrontarsi con la realtà. Ed è a questo punto che si rivelano preziosi i consigli di Giuliana Parabiago, direttore di Sposabella e Vogue Sposa, che nel corso dell'evento Luna da Miele, organizzato in collaborazione con Miele Elettrodomestici e Vogue Sposa. ha dispensato alle future mogli. 

1) L'abito dei sogni o l'abito giusto? Il vestito da sposa va accordato al contesto! Ora, luogo e stile della cerimonia sono elementi che non possono essere ignorati, quindi, se vi sposate alle 11.00 del mattino in una grande cattedrale è opportuno scegliere un abito importante, con velo lungo tre metri o strascico (per gli uomini è consigliabile il tight!). Se la vostra cerimonia, invece, si terrà in campagna e in tardo pomeriggio, meglio optare per qualcosa di più sbarazzino, magari preferendo un velo corto o un abito dalle linee scivolate.

2) Cambio d'abito? No, grazie! L'abito da sposa è unico e sarà indossato un solo giorno, perché non goderselo? Piuttosto, giocate con piccole variazioni nel look. Un cerchietto, una sottogonna che scompare ed ecco che sorprenderete i vostri ospiti senza perdere nemmeno un minuto nel vostro meraviglioso abito bianco.

3) Colore? Sì, ma niente eccessi! Un tocco di colore può essere piacevole, ma non esagerate, Inoltre, il direttore consiglia di non coordinare la sposa a tutto il resto, il vostro matrimonio è a tema fucsia? Non dovrete avere quel colore in ogni dettaglio del vostro outfit, anzi meglio osare qualcosa di diverso, ma ugualmente armonioso come un rosa cipria o un sabbia. 

4) Bouquet: tondo, cadente o a fascia? Tutto dipende dalla vostra fisicità e dall'abito. Quello cadente è indicato preferibilmente per le spose abbastanza alte, mentre quello tondo si adatta ad ogni tipo di figura. I fiori? Assolutamente solo quelli di stagione! Out i fiori colorati artificialmente, sono poco naturali e potrebbero macchiarvi il vestito. Un ultimo consiglio? Non dovete tenere tra le mani il vostro centrotavola, il bouquet è solo della sposa, differenziatelo!

5) Guanti, il tocco bon ton a cui non rinunciare! Rischiano di essere fuori moda, ma i guanti sono sempre un accessorio chic. Attenzione però alla scelta: lunghi e in seta vanno abbinati ad abiti scollati e a matrimoni serali, mentre i guanti corti in pizzo e tulle possono essere indossati in ogni circostanza. Quanto al galateo, questo accessorio va indossato fino all'altare, poi va tolto con lentezza, sfilando un dito alla volta, e poggiato accanto al bouquet. 



6) Il velo, l'accessorio per eccellenza! Che sia lunghissimo o corto e sbarazzino, il velo è il simbolo della sposa, dona praticamente a tutte ed è realizzato principalmente in tulle o organza. Sceglietelo in modo che sia armonico con lo stile dell'abito e fatelo sistemare dal vostro parrucchiere, vi seguirà come un fedele amico per tutta la navata per poi lasciarvi quando inizierà il banchetto. 

7) Una scarpa all'altezza! Le calzature completano l'outfit, una volta erano realizzate esclusivamente con il tessuto del vestito da sposa, il trend di oggi è osare con qualcosa di più particolare e unico, specialmente se l'abito è molto semplice. Un'unica raccomandazione... scegliete l'altezza giusta per camminare con eleganza e non sovrastare lo sposo.



8) Gioielli? Less is more! L'abito da sposa è già di per sè un elemento importante, quindi, non va arricchito troppo. Un paio di orecchini e al massimo un punto luce sono l'ideale. L'orologio? Assolutamente vietato, quel giorno il tempo lo scandite voi!

9) Calze, ci sono ma non si vedono! Le calze devo essere ultra velate, meglio evitare il bianco che dono un delizioso effetto gesso e con un abito corto "taglia" la gamba. Preferite non metterle? Utilizzate dei cosmetici coloranti per creare un effetto omogeneo e uniforme, attente però... devono essere prodotti antimacchia!

10) Dritte e fiere, come ad una sfilata! Ed eccoci arrivate al momento clou, lo sposo è li che vi aspetta e voi dovete percorrere la navata. Sguardo alto; passo fermo, ma lento; bouquet all'altezza della vita e....godetevi la magia!


Abiti Sposa | Acquachiara

You Might Also Like

0 commenti

Benvenuta/o sul Something Tiffany Blue, lasciami un tuo commento, sarà un piacere chiacchierare insieme!

VIAGGIO DI NOZZE?

Lastminute 300x250

BEAUTY BLOG

Subscribe